Luna

Buonasera signora luna

A giorni alterni sono io la luna
e tu l’immensa terra che mi attira,
e questa notte tu, tu sei la luna
– io ti tengo al guinzaglio –
so che mi stai sognando, mi accarezzi, i globuli lo sanno del mio sangue, ogni mio nervo teso come un arco o un’arpa eolia che vibra al respiro.

Maria Luisa Spaziani, A giorni alterni